OLDEN Annunciato il nuovo concept album “Prima che sia tardi” dal 21 Febbraio 2020

(16 gennaio 2020)

Prima che sia tardi è il quinto album di Olden, che segna nove anni di carriera discografica, in uscita il 21 febbraio 2020 su VrecMusicLabel, Audioglobe distribuzione.
Il disco del cantautore di origine perugina ma catalano d’adozione vede la produzione artistica di FlavioFerri (DeltaV) ed una distribuzione anche nei paesi iberici e latino americani tradotto in lingua (spagnolo e catalano).

Il disco è anticipato dal singolo “Aquilone” dal 15 gennaio e sarà accompagnato da un suggestivo videoclip in bianco e nero girato da Fabrizio Rossetti (regista e montatore di fama internazionale già collaboratore di TonyKaye)L’album sarà disponibile in versione CD e vinile (limited edition) con l’artwork impreziosito da dei disegni originali di Cristiano Baricelli e la bonus track “Fiume Amaro” in duetto con Umberto Maria Giardini.

Prima che sia tardi è un concept album che racconta una storia unitaria con protagonista l’emigrata Zahira in un ipotetico paese dominato da una dittatura. Olden descrive un perfetto spaccato del mondo attuale ma l’ascoltatore non si rende conto che la storia narrata sia una sola fino a quando non giunge alla fine del disco. L’album oscilla costantemente tra i due piani della denuncia sociale e di un’intimità quasi insondabile. Lo fa in maniera naturale, talvolta mescolando i due livelli al punto di renderli indistinguibili. Ogni passaggio anche il più desolatamente oscuro è sempre attraversato da sciabolate di luce che lasciano intravedere una conclusione positiva. L’Oca Nera è protagonista del lavoro, e rappresenta l’ideologia becera e razzista che esalta la diversità al solo scopo di contrapporre due fazioni. L’Oca Nera si spinge ben oltre l’ideologia: è in grado di colpire fisicamente e moralmente, far fuggire il nemico, perfino annientarlo. La sua strategia preferita passa per la violazione di ciò che c’è di più sacro: l’amore tra due esseri umani, a cui non si può dare un nome univoco. Per certe ideologie, l’amore è socialmente pericoloso, perché rompe ogni preconcetto e pregiudizio.

Precedente Mangala Vallis – Voices Successivo Neil Peart: “Rest in peace, Bubba.”