Gli hooligans del garage, Cannon Jack & The Cables

(Maurizio Galli – 26 agosto 2019)

Sulla pagina web dell’etichetta Area Pirata – che ha prodotto e distribuisce il debutto discografico della band – alla voce Cannon Jack & The Cables potete leggere:
“è una band italiana formatasi nel 2016 che suona una miscela micidiale di intenso e grezzo garage-rock, selvaggio e primitivo punk, deviato e lascivo rhythm and blues e fuorviante acidità psych!”

Noi di Musicalmind non ci fidiamo mai di quanto leggiamo e… ascoltiamo con le nostre orecchie.

Chitarra affilata come una lama di rasoio, organo e a concludere il tutto il cuore pulsante di ogni band che si rispetti, sua maestà la batteria; il tutto messo al servizio di un selvaggio garage-rock degno erede della migliore tradizione ’80s.

Lasciatevolo dire, Primitivo / Big Bad Monkey Man è un 45 giri assolutamente da avere.

Precedente Marc Cohn e Blind Boys of Alabama: il gospel tra tradizione e contaminazione Successivo Lucio Battisti - Acqua Azzurra, Acqua Chiara (vs. Los Bravos - Bring a Little Lovin')