Lucio Battisti – Acqua Azzurra, Acqua Chiara (vs. Los Bravos – Bring a Little Lovin’)

(Aldo Pedron – 26 agosto 2019)

Ascoltate bene, Bring a Little Lovin’, un bellissimo rhythm and blues (pop)  degli spagnoli Los Bravos con la voce potente del cantante tedesco Mike Koegel (poi Mike Kennedy come solista), un 45 giri uscito negli Usa nell’Aprile del 1968 per la  Parrot Records.  Il singolo uscirà anche in diverse parti del mondo  dopo l’eclatante successo di Black is Black.

Bring a Little Lovin’, è composto da Harry Vanda e George Young del gruppo australiano The Easybeats.
Gli autori però la scrivono per i Los Bravos che arrivano con questo motivo alla posizione N° 51 nelle charts Usa di Billboard Hot 100 The Easybeats la incidono dal canto loro solo alla fine del 1968 ma con meno fortuna e la includono per il mercato australiano nel loro album Vigil.

Quasi un anno dopo, il 28 Marzo 1969, Lucio Battisti lancia il suo singolo Acqua Azzurra, Acqua Chiara  con retro Dieci Ragazze (Ricordi – SRL 10538). Il brano porta la firma Battisti-Mogol e nella canzone tra gli altri ci sono Alberto Radius (Formula Tre) alla chitarra elettrica, Franco Mussida (Quelli, PFM) alla chitarra acustica e i fiati di Chris & The Stokes (di cui alcuni elementi della sezione fiatistica facevano parte dei Dave Anthony’s Moods). Acqua azzurra, acqua chiara sarà il tormentone di quell’estate, classificandosi al 3° posto al Cantagiro e vincendo il Festivalbar.

Peccato che, soprattutto nel ritornello, tra i due brani ci sono molte somiglianze. Molto probabilmente a Battisti il pezzo dei Los Bravos evidedentemente era rimasto in testa.

Precedente Gli hooligans del garage, Cannon Jack & The Cables Successivo Il country che arriva dal Friuli. Back In A Time di Tim Bradley.