Barbara Belloni Band – Dylan

(Aldo Pedron – 19 marzo 2020)

Barbara Belloni (padovana) e la sua band sono assai attivi con i loro progetti e le proposte musicali.
Dopo aver presentato un lavoro e disco su Jim Croce che ha riscosso un ottimo consenso di pubblico e critica anche al di fuori dei confini nazionali con una sua reinterpretazione personale delle sue canzoni ha realizzato un nuovo progetto “Rolling Thunder” un tributo al più grande poeta-cantautore degli USA che ha ispirato e “guidato” intere generazioni di tutto il mondo: Bob Dylan. I brani sono stati presi dai vari periodi della vasta discografia del menestrello di Duluth; dal folk degli esordi alla svolta elettrica del festival di Newport e al The Basement Tapes con The Band, dal blues di New Morning al country di Desire e John Wesley Harding fino al rock moderno degli anni ‘80 e ‘90 di Infidels e Oh Mercy.

Dylan invece è l’ennesimo omaggio di una icona popolare e menestrello del rock, il super galattico Bob Dylan.  10 canzoni tratte e pescate dal suo vastissimo repertorio, suonate con gusto e misura e cantate assai bene da Barbara Belloni.

Accompagnano Barbara Belloni: Flaviano Mazzaron alla chitarra acustica, elettrica e al mandolino, Stefano Stella alla lap steel guitar e chitarra elettrica, Alessandro Arcuri al basso e cori e Vincenzo Barattin alla batteria e percussioni.

Gli ospiti sono assai graditi, una vera eccellenza come Pippo Guarnera, il miglior hammondista in circolazione (organo hammond) qui anche al pianoforte e piano elettrico Wurlitzer, Paul Mills piano e voce in Blind Willie Mc Tell, Roberto Luti alla National Steel Guitar e Butch Coulter (accompagnatore di Long John Baldry per oltre 20 anni) all’armonica.

S’incomincia con Tangled Up In Blue (da Blood On The Tracks del 1975), Barbara Belloni voce solista, ben accompagnata da pianoforte e chitarra per creare il giusto groove per poi proseguire con un classico, un capolavoro come It’s All Over Now Baby Blue di oltre 5 minuti con uno splendido assolo di chitarra.
La versione di Blind Willie McTell magistralmente cantata da Paul Mills è da pelle d’oca ed uno dei brani più indovinati del disco in assoluto. Paul al pianoforte, Roberto Luti alla National Steel Guitar e Barbara al controcanto realizzano un momento davvero splendido per un motivo qui di ben oltre i sei minuti.
A seguire A Hard Rain’s a- Gonna Fall, è stata la prima canzone ad essere registrata negli studi della Columbia Records il 6 dicembre 1962 per il suo secondo album The Freewheelin’ Bob Dylan pubblicato nel 1963.
Man Gave Names To All The Animals (da Slow Train Coming del 1979) qui in chiave reggae è assai piacevole con l’hammond di Pippo Guarnera, il giusto ritmo del bravissimo Vincenzo Barattin alla batteria e le chitarre di Flaviano Mazzaron e Stefano Stella sempre appropriate, opportune, suonate egregiamente.  Di grande atmosfera e grande lirismo con il tocco inedito di pianoforte di Pippo Guarnera appena sussurrato è Make You Feel My Love (dal capolavoro Time Out Of Mind, doppio album e vincitore di tre Grammy Awards). Make You Feel Love con il duetto Barbara Belloni / Pippo Guarnera e Blind Willie McTell valgono l’intero album, tassativamente da non perdere!
Dylan il semplice titolo di questo splendido CD si conclude con altri due piccoli capolavori: Slow Train Coming con ancora una volta Pippo Guarnera all’organo hammond ad impreziosire il sound e in chiusura This Wheel’s On Fire (composta da Bob Dylan e Rick Danko).

E’ quasi dissacratorio interpretare Bob Dylan, difficile, un impegno arduo soprattutto se si vuol fare paragoni con gli inarrivabili capolavori del maestro. Ciò nonostante senza alcun pregiudizio, la Barbara Belloni Band ne esce alla grande ed il disco è davvero elettrizzante, benfatto, riuscito.

Come indicato nei credits del disco, la copertina ed il retro per il CD “Dylan” si tratta di un murale del bravissimo Fabrizio Sarti in arte SeaCreative per il RAME Project e si trova a Bassano del Grappa (VI) proprio davanti alla stazione dei treni.

Pubblicato sia in vinile che in CD può essere acquistato dal sito barbarabelloni.com e vi sarà spedito direttamente a casa o lo potete trovare nel prossimo futuro durante i loro concerti!

Una scommessa vinta, un disco da ascoltare assolutamente !!!

Track List:
Tangled Up in Blue
It’s All Over Now Baby Blue
Blind Willie McTell
A Hard Rain’s a-Gonna Fall
Shelter From The Storm
Girl From The North Country
Man Gave Names To All The Animals
Make You Feel My Love
Slow Train Coming
This Wheel’s On Fire

Playaudio / Azzurra Music (LP e CD)

Precedente Guthrie Govan – Erotic Cakes Successivo Riccardo Maccabruni - Fool’s band live

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.