Crea sito

Wild Wrecked World – Joe Valeriano

(Maurizio Galli)

Ci sono artisti nel panorama italiano che sono una certezza, non parlo di quelli che riempiono gli stadi ma di quelli che, pur suonando nei piccoli locali sono capaci di scaldarci il cuore con la loro musica. Artisti che, ancor prima di mettere il CD nel lettore, quasi sai già che il loro è un lavoro schietto, sincero e piacevole all’ascolto. Uno di questi artisti è senza dubbio Joe Valeriano.

Pur essendo “sulla strada” da parecchio Joe Valeriano ha la dote di proporre la propria arte con semplicità e rispetto. Credetemi non è affatto una cosa scontata di questi tempi…

Ma veniamo al decimo disco di Valeriano, Wild Wrecked World, uscito ben cinque anni dopo The Lonesome Road. Dieci tracce – di cui due strumentali – con alcuni traditional scovati sapientemente dentro l’Antologia dei poeti neri d’America. Testi arcani a cui il nostro, con l’aiuto della figlia Valeria, ha saputo dare nuovo smalto con interessanti arrangiamenti originali.

Ancora una volta Joe Valeriano, grazie anche al suo intimo approccio ai brani, ha saputo confermare l’ottima vena creativa.

Tracklist

  1. Lying to Myself
  2. Thunder
  3. She’s My Mary
  4. Prison Moan
  5. Wild Wrecked World
  6. Slide Storm
  7. Like an Eagle
  8. Rowdy
  9. Sunset Shades
  10. Faraway Land

Credits

Joe Valeriano: Lead Vocals, Acoustic and Electric Guitars, Slide Guitars, Electric Bass
Simone Leoni: Drums
Backing Vocals: Tommaso Luzzi, Filippo Molinelli, Andrea Cazzulli, Massimo Bontempi, Simone Leoni, Jacopo Martignoni
Produced by Joe Valeriano, Massimo Bontempi & Valeria A. Valeriano
Recorded & Mixed by Massimo Bontempi at Redrum Studio
All songs written by Joe and Valeria A. Valeriano except for the traditional lyrics: Thunder, She’s My Mary, Prison Moan, Slide Storm, Like an Eagle.
Photos by Matteo Ceschi
Graphic Design by Christopher Martucci