Crea sito

Views – Mother Tapes Anthology 1986/1990

(Maurizio Galli)

Tra le tante gemme nascoste del nostro underground, quella dei Views è tra le più sconosciute e allo stesso tempo tra le più brillanti“.

Con questo incipit, scritto da Roberto Calabrò (autore di “Eighties Colours. Garage, beat e psichedelia nell’Italia degli anni ’80”), nelle note introduttive non potevamo certo rimanere disinteressati al doppio CD Mother Tapes: Anthology 1986/1990 dei View.

La band, capitanata da Giovanni Ferrario, si forma nel lontano 1983 e qualche anno dopo regala alla scena italiana un disco pregno di melodie delicate, intrecci chitarristici e atmosfere visionari.

La preziosa raccolta (ancora una volta un prodotto davvero ben curato dall’etichetta Area Pirata) rende a pieno l’intensa, seppur breve vita artistica, dei bresciani Views. Nei due dischi potrete trovare influenza che vanno dal Paisley Underground e dal post wave dei Television a vere e proprie icone del rock come ad esempio Lou Reed e Stones.

Una compilation, 28 brani, che racchiude nel primo disco le tutte uscite ufficiali (l’LP Mummycat The World n. 2 e l’EP Namby-Pamby) più un secondo disco con una serie di demo, outtake e live.
Un disco davvero imperdibile che vi porterà a ri-scoprire/scoprire la qualità del rock alternativo nostrano dei fertili anni Ottanta.