Tra l’amore e il rumore, la parola d’ordine dei Sestomarelli.

(Maurizio Galli – 31 gennaio 2020)

Uscito a fine 2019 per l’etichetta Junkfish Records, Fra l’Amore e il Rumore è il nuovo disco della band folk-rock Sestomarelli (Alessandro Aliprandi, autore di tutte le parti musicali, chitarrista solista e mandolinista; Roberto Carminati, cantante; Mariela Valota al violino elettrico; e infine il cuore pulsante, la sezione ritmica formata da Simone Danesi alla batteria e Alessandro Muscillo al basso).

Un album, diciamolo subito, che rispetto ad Acciaierie e Ferriere Lombarde Folk del 2013 e Possibilmente del 2015 un po’ si discosta dalle sonorità tradizionali della band – salvo eccezioni come nel caso di brani come e di brani Un Padre Disse al Figlio e Se Voli.
Un album, Fra l’Amore e il Rumore, si orienta verso un sound decisamente più rock con qualche spruzzata di colore pop (Urgente e Pagando ne sono un classico esempio).

Il disco si compone di dieci canzoni di cui una, I Ragazzi di Villa Inferno, è un riarrangiamento in lingua italica di un classico dei PoguesBoys from the County Hell. Ma non finiscono certo qui i riferimenti culturali riscontrabili nel disco ad esempio Piombo su Milano liberamente ispirata alla saga del giornalista detective Gabriele Sarfatti. Un ultimo esempio dopodichè lascio a voi il compito di finire il divertente giochino…in chiusura del disco troviamo Ballata Nuziale, libero adattamento della poesia Bridal Ballad di Edgar Allan Poe.

Voce, ritmo incalzante e ricami di violino impreziosiscono il brano folk Urgente. Una sorta di “sveglia” dalla frenesia che quotidianamente attanaglia le nostre vite, il più delle volte circondate da valori futili: l’urgenza e l’impossibilità di perder tempo, cioè di cedere a un ozio rigenerante e magari creativo, sono le cifre dell’esistenza dei cinque musicisti. Il testo parla di tante assurde manie dei giorni nostri: l’urgenza di saper sempre che strada percorrere, se ci sarà il sole o pioverà, di ridurre dunque gli imprevisti al minimo quando invece a minimizzarsi davvero sono solo i nostri spazi d’azione e di libertà. 

Lasciatevi trascinare dal ritmo e dall’atmosfera sonora che riescono a sprigionare i Sestomarelli ma… sempre con un orecchio ben attento ai testi. Un disco interessante. Alla via così.

Tracklist:
Danza
Urgente
Punti di vista
Se voli (poi ti tirano giù)
Pagando
I ragazzi di Villa Inferno
Un padre disse al figlio
Piombo su Milano
Miss Cristina
Ballata nuziale

Precedente Luigi Masciari – The G-Session Successivo Nektar – The Other Side