Tiziano Tononi & Southbound – Trouble No More…All Men Are Brothers (A Tribute To The Spiritual Unity Of The Allman Brothers Band)

Foto di Gianni Grossi

(Luca Paoli – 24 ottobre 2019)

Per tutti gli appassionati di grande musica, che come me, hanno amato (e amano ancora) quella grande band che risponde al nome di Allman Brothers Band propongo un dischetto – del 2017- veramente ben fatto e molto interessante di Tiziano Tononi & Southbound.

Batterista, percussionista, compositore, arrangiatore da anni sulla scena jazzistica italiana ed internazionale. Questo progetto nasce nel 2015 quando Tiziano Tononi ed il produttore Fabrizio Perissinotto si trovano a New York per la registrazione di The Brooklyn Express-No Time Left, album con Steve Swell, Herb Robertson, Joe Fonda e Daniele Cavallanti.
Proprio in quest’occasione i musicisti incominciano a parlare della passione che condividono per la band sudista con il bassista Joe Fonda, anche lui fan di vecchia data dei fratelli Allman. Da qui l’idea di mettere in piedi questo progetto, che non prevede le chitarre (e le tastiere) perché qualsiasi chitarrista sarebbe stato paragonato a  Duane Allman e Dickey Betts e agli altri che si sono succeduti nella band.
A sostituire le due chitarre invece, troviamo i sax di Piero Bittolo Bon e di Emanuele Passerini. La voce è quella convincente e molto valida di Marta Raviglia. Al Basso Joe Fonda, alla fisarmonica Carmelo Massimo Torre, alle percussioni Pacho ed Emanuele Parrini al violino ed alla viola. Special guest Fabio Treves all’armonica in You Don’t Love Me” e Daniele Cavallanti al sax tenore in “Soul Serenade”.

Molto brava Marta Raviglia che ci fa rivivere, con la sua voce molto personale, emozioni mai sopite. Il repertorio della band sudista viene interpretato e ricostruito con fantasia, buon gusto e grande qualità strumentale.
Si ascolta un approccio diverso alla materia, dove jazz, avanguardia ed improvvisazione vanno a braccetto e ci trasportano in un viaggio emozionale dandoci la possibilità di gustare, con aromi diversi, i classici della Southern Band che tanto abbiamo amato.
Undici brani che ne ripercorrono la storia, quella più significativa, la reinventano con arrangiamenti veramente notevoli piu tre inediti For Barry O., Clouds of Macon e Skydog Blues  dello stesso Tononi.

L’album è stato prodotto da Fabrizio Perissinotto e registrato a Milano presso gli Orlando Music Studio a Febbraio del 2016 ed è uscito per la Long Song Records.

A tutti coloro che amano la grande musica senza metterci inutili barriere di generi e stili dovrebbero avere questo prezioso album nella loro collezione.

Track list:
Whippin’ Post
Midnight Rider
Whippin’ Post (reprise)
For Berry O.
Les Brers (in G Minor)
Don’t Want You No More
It’s Not My Cross To Bear
Kind Of Bird
Clouds On Macon
Hot’ Lanta
Requiem for Skydog
You Don’t Love Me
Soul Serenade
You Don’t Love Me (glorious ending)

Precedente Strawberry Alarm Clock "Incense and Peppermint".... The Omer Simpson trip... Successivo Trio Bobo - Sensurround