Crea sito

Tina, Billie, Aretha: in streaming le storie di tre grandi artiste

(Raffaella Mezzanzanica)

I cinema e i teatri di tutto il mondo sono ancora chiusi a causa della pandemia, ma la programmazione di serie tv, film e documentari continua sulle piattaforme streaming.

Tre donne, tre grandi artiste, tre grandi voci saranno le protagoniste di questa stagione, attraverso il racconto della storia della loro vita.

Si tratta di tre donne molto diverse tra loro, anche per i generi musicali a cui appartengono, ma con una vita a tratti molto simile. Sicuramente, la forza è l’elemento che le accomuna, così come il fatto di aver sempre lottato per raggiungere i loro obiettivi e per aver fatto sentire la loro voce, anche quando in molti avrebbero voluto metterle a tacere.

Si tratta di Tina, Billie e Aretha. Basterebbero i loro nomi, ma noi tutti le conosciamo rispettivamente come Tina Turner, Billie Holiday e Aretha Franklin.

TINA

Il documentario intitolato semplicemente “TINA”, ripercorre la storia della grande Tina Turner attraverso una serie di interviste, immagini, registrazioni, foto personali tutte mai viste prima.

E’ Tina stessa, con la sua inconfondibile voce, a raccontare la sua storia, la sua infanzia, il ricordo della madre, i momenti difficili e dolorosi e il suo successo.

In aggiunta, il documentario include interviste a personaggi la cui strada ha incrociato quella della protagonista: Oprah Winfrey, il giornalista Kurt Loder, la drammaturga Katori Hall, il marito di Tina, Erwin Bach. E certo non poteva mancare Angela Bassett, l’attrice che ha impersonato Tina Turner in “What’s Love Got to Do with It”, il film del 1993 basato sulla storia della vita della cantante.

Diretto da Dan Lindsay e T.J. Martin, il documentario sarà disponibile in streaming su HBO MAX a partire dal 27 marzo.

Al momento, purtroppo, non si sa ancora se sarà disponibile anche in Italia.


The UNITED STATES VS BILLIE HOLIDAY

“Her voice would not be silenced”. Questo si legge nella locandina che accompagna il film The United States vs Billie Holiday.

Una grande, immensa, meravigliosa voce quella di Billie Holiday, indissolubilmente legata ad uno dei suoi più grandi successi, la canzone di protesta, considerata uno dei brani più rappresentativi del Movimento per i Diritti Civili, “Strange Fruit”.

Protagonista del film è Andra Day, classe 1984, cantautrice e attrice. Per la sua interpretazione in questo film ha ricevuto il Golden Globe come “Migliore attrice protagonista in un ruolo drammatico”. Questo non solo l’ha resa la seconda donna nella storia dei Golden Globe a vincere questo riconoscimento (la prima è stata Whoopi Goldberg trentacinque anni fa per “Il colore viola”), ma anche la prima a vincere il premio per un film che ha debuttato direttamente su una piattaforma di streaming. E’ stata anche nominata insieme a Raphael Saadiq per la “Miglior canzone originale”, “Tigress and Tweed”.

Il suo nome d’arte “Andra Day” (il vero nome è, infatti, Cassandra Monique Batie), è un chiaro riferimento e un omaggio a Billie Holiday, conosciuta anche con il soprannome di “Lady Day”.

Il film è basato sul libro “Chasing the Scream: The First and Last Days of the War on Drugs” di Johann Hari, in cui si racconta la cosiddetta “War on Drugs” messa in atto negli Stati Uniti per scoraggiare la produzione, la distribuzione e il consumo di droghe.

Diretto da Lee Daniels, lo stesso regista di “Monster’s Ball”, “Precious” e “The Butler”, il film è uscito il 26 febbraio in streaming sulla piattaforma Hulu.

Anche in questo caso, non si hanno notizie su una possibile distribuzione del film anche in Italia.


GENIUS: ARETHA

“All hail the Queen of Soul”. La sola, unica, vera Regina del Soul resterà sempre lei: Aretha Franklin.

E, finalmente, National Geographic, attraverso “Genius”, serie che ripercorre la vita dei più grandi innovatori del mondo – le prime due stagioni sono state dedicate rispettivamente a Albert Einstein e Pablo Picasso –  dedica la terza stagione al racconto della vita “della più grande cantante degli ultimi cinquant’anni” (cit. Genius: Aretha, la prima immagine di Cynthia Erivo nei panni della Regina del Soul – Carlo Andriani – www.nationalgeographic.it).

Una retrospettiva in otto puntate in cui si potrà ripercorrere la storia di Aretha Franklin come donna, come artista e come attivista.

E’ Cynthia Erivo, già vincitrice di un Tony Award, di un Emmy e di un Grammy e nominata a due Oscar nel 2020 (Miglior attrice e Miglior Canzone per il film “Harriet”) ad interpretare Aretha Franklin nella serie. Di lei avevo già parlato in modo approfondito in “Girls United” (link all’articolo: https://bit.ly/309tP6Q).

In aggiunta a Cynthia Erivo, fanno parte del cast: Courtney B. Vance (American Crime Story), David Cross (Arrested Development – Ti presento i miei), Malcom Barrett (Preacher), Patrice Covington (The Color Purple – Broadway), Kimberly Hébert Gregory (Vice Principals), Rebecca Naomi Jones (The Big Sick) e Sanai Victoria (Black-ish).

La serie è prodotta dal leggendario discografico Clive Davis, dal Presidente e CEO di Atlantic Records Craig Kallman e dai premi Oscar Brian Grazer e Ron Howard.

In questo caso ci sono ottime notizie poiché la serie dovrebbe essere disponibile su National Geographic Italia a partire dalla prossima estate.