THE ROLLING STONES – La più completa rassegna dei 45 giri pubblicati in Italia

(Aldo Pedron)

Se si scrive l’ennesimo libro sui Rolling Stones ci deve essere un motivo ben valido e preciso e si deve fare assolutamente per forza qualcosa che manca nella bibliografia del gruppo. Ecco come nasce questo THE ROLLING STONES SINGLES sulla discografia completa italiana di questa storica band. Il bellissimo formato del libro 20 x 20cm richiama per forza l’immagine delle copertine dei mitici 45 giri che abbiamo iniziato a comperare già nei primi anni ’60 e che arricchivano prima ancora dei long-playing la nostra collezione.

Ecco allora la più completa e dettagliata rassegna sulla discografia dei singoli dei Rolling Stones realizzati in Italia tra il 1964 e il 1985. Oltre all’elenco completo dei dischi che comprende tutte le edizioni ufficiali, non mancano i dischi promozionali e le edizioni speciali da juke-box, varie curiosità e partecipazioni con ogni dettaglio di ogni disco e con alcune note biografiche.

Un libro realizzato da quattro esperti collezionisti con la complicità di un manipolo di altri amanti del vinile. Più di 500 fotografie di copertine a colori, varie etichette, label interne, tagliandini (etichette) da juke-box, cartoline varie e poster promozionali qui inclusi per far apprezzare al meglio una favolosa storia di successi per più di vent’anni.

La prefazione è a cura dell’amico Claudio Scarpa per un libro voluto da Claudio Aloi (grande appassionato e collezionista nonché editore della sua Edizioni Applausi che si arricchisce di un altro ottimo libro) e dei suoi soci.

Tutt’altro che di nicchia, il mercato dei vinili e dei 45 giri nel nostro paese è tuttora in auge e i singoli sono assai ricercati dai collezionisti di tutto il mondo.

Un aspetto importante per i collezionisti sta nel fatto che in Europa (Italia, Francia, Germania, Spagna, Italia e non solo) i singoli in vinile uscivano con meravigliose copertina, le cosiddette picture-sleeeve contrariamente al mercato anglosassone e degli Stati Uniti che quasi sempre presentavano i 45 giri con busta neutra, bianca o con il solo nome della etichetta discografica. Gioco forza allora cercare, ricercare e collezionare i dischi e le copertine di stampo europeo dove si faceva a gara per pubblicare foto dell’artista o della band in questione. Nel caso dei Rolling Stones, le stampe italiane hanno sempre presentato delle copertine curiose, azzeccate, ricercate.

I dischi degli Stones erano pubblicati esclusivamente dalla Decca dal 1964 fino al 1970 quando esce  Brown Sugar /Bitch (Rolling Stones Records, RS 19100) il 15 aprile del 1971.  Ma Street Fighting Man / Surprise Surprise è ancora Decca (Decca F- 13195) del 1971 mentre Tumbling Dice / Sweet Black Angels uscito l’11 aprile del 1972 è nuovamente con la linguaccia degli Stones per la propria etichetta (Rolling Stones Records RS- 19103) ma esiste una pubblicità americana che cita misteriosamente la distribuzione Dischi Ricordi anche se non esiste una tale edizione italiana.  

Il libro presenta quindi ogni minima variazione al catalogo dei singoli degli Stones, con curiosità, differenze di marchio, di etichette, brevi recensioni dei dischi stessi, varie precisazioni o motivazioni delle stampe di ogni singolo. Non mancano rigorosamente a colori o talvolta in bianco e nero alcune locandine pubblicitarie, le varie edizioni del ricercatissimo singolo di Con le mie lacrime /Heart Of Stone (Decca, F- 22270 del 1966) in cui gli Stones cantano in italiano una versione in lingua italiana di As Tears Go By scritta l’anno prima da Jagger e Richards in collaborazione con Andrew Loog Oldham ed interpretata in prima battuta da Marianne Faithfull.

La versione di Con le mie lacrime in edizione promozionale destinata per lo più al circuito radiofonico con un retro differente dalla edizione originale esce invece nel 1977 ovvero Con le mie lacrime / Keep It Up (Olympic Runners) con etichetta Decca /London (Decca/ London DSP-1019 ed in cui viene riportato un invito dell’ufficio promozione Decca Italia ad ascoltare Keep it Up della band britannica Olympic Runners (ndr. si poteva evitare di pubblicare quest’altra formazione) e posizionata sul lato B Con le mie lacrime  domandando agli ascoltatori  se fossero al corrente che Jagger avesse cantato in italiano (etichetta interna bianca, disco promozionale, vietata la vendita). Di Con le mie lacrime ristampato più volte con la stessa copertina dato la richiesta del mercato, esistono alcune copie messe in commercio nel 1978 con copertina raffigurante il gruppo al biliardo.

Questo esempio da me citato a significare che il libro cita, annota, spiega in maniera esaustiva ogni edizione dei vari singoli con sfumature e differenziazioni delle varie stampe di tutti i 45 giri degli Stones di stampa italiana. 

Ci sono anche le copertine del Box Set Tour 1982 con tanto di adesivi e in preparazione a 3 date italiane della band di cui è storica l’esibizione degli Stones allo Stadio Comunale di Torino, 11 e 12 luglio 19829. L’11 luglio è data storica, gli Stones si esibiscono sotto un sole cuocente alle ore 15 e durante il concerto, Mick Jagger – vestendo la maglia di Paolo Rossi – ha la sfrontatezza di sfidare ogni cabala e superstizione, lanciandosi in una previsione del risultato della finale ed incredibilmente azzeccando in pieno, profetizzando: “Vincerete 3-1″. La sera allo stadio Bernabeu di Madrid la Nazionale di calcio vince i Campionati del Mondo in Spagna.

Non mancano i dischi e le copertine dei 45 giri solisti (Mick Jagger nel 1970), di Bill Wyman (1974), Keith Richards (1979) e le partecipazioni come ad esempio Chris Farlowe che canta Out Of Time a firma Jagger-Richards. Ci sono qui rappresentati alcuni gruppi prodotti dagli Stones o da alcuni membri della band come The End prodotti e promossi da Bill Wyman (1968), un singolo  Shades Of Orange / Loving sacred loving (Decca- F- 12750), una formazione che poi cambierà nome in Tucky Buzzard nel 1969 di cui Bill Wyman produrrà un intero album e venuta ad esibirsi al Festival Pop di Palermo del 1972 in cui il sottoscritto, allora 21enne era presente ed arrivato in autostop da Gallarate in provincia di Varese! Ndr. si vociferava che ci fosse anche Bill Wyman con i Tucky Byzzard.

Ci sono anche i singoli di Marianne Faithfull come con Sister Morphine / Something Better (CGD, N- 9752) del 1970. Sister Morphine viene incisa da Marianne Faithfull un anno prima degli stessi Stones e nel brano composto da Jagger e Richards ci suonano e prendono parte all’incisione oltre a Marianne alla voce, Mick Jagger alla chitarra acustica, Ry Cooder alla chitarra slide e al basso, Jack Nitzsche al piano e organo e Charlie Watts alla batteria.  

I Rolling Stones restano una band stellare, senza paragoni, dal successo interplanetario, conosciuta in tutto il mondo a cui viene omaggiata questa rassegna di 45 giri, comuni e rari che fanno rivivere alcuni dei momenti più belli e esaltanti della loro intera discografia.

Si parte da I Wanna Be Your Man (composta da Lennon-McCartney) con retro Stoned (Decca F11764) pubblicato in Italia il 12 giugno del 1964 alle pagine 12,13,14 e 15 con le innumerevoli variazioni di etichette interne e a colori dei bordi della copertina (in edizioni e stampe diverse di color arancio/marrone, verde/azzurra, monocolore, azzurra, ecc,) fino al singolo di David Bowie / Mick Jagger intitolato Dancing in The Street del 1982 alle pagine 172 e 173 e a seguire una decina di pagine con l’indice dettagliato di tutte le canzoni comprese nel libro.

Un libro da leggere, sfogliare, studiare, consultare con ben 184 pagine a colori e il testo bi-lingue sia in italiano che in inglese.

Guardate bene tutte le copertine, sgranate gli occhi, appassionatevi ai vari singoli degli Stones e magari cercate di comprarne alcuni se non li avete, ne vale la pena! Buona lettura.

(di Claudio Aloi, Franco Brizi, Stefano Dello Schiavo, Renzo Demaria – Edizione Applausi)

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.