Rock’n’roll can never die, ottime news dalle Montagne Rocciose

Rock’n’roll can never die, il rock’n’roll non può morire. Lo cantava nel 1979, Neil Percival Young (Toronto, 12 novembre 1945), e fortunatamente a suo modo continua a gridarlo ancora oggi. E’ infatti notizia di qualche giorno fa che in autunno uscirà il nuovo album (11 canzoni) con i sodali Crazy Horse (la band è formata dal polistrumentista Nils Lofgren, dal bassista Billy Talbot e dal batterista Ralph Molina mentre il produttore sarà John Hanlon) – l’ultimo album insieme risale al 2012: Psychedelic Pill.

Abbiamo appena riascoltato l’album a tutto volume sul nostro impianto stereo. 11 canzoni, ciascuna dai 3 ai 14 minuti di durata. Crediamo di avere in mano un grande album dei Crazy Horse […] Ancora senza un titolo, insieme a Billy, Ralph e Nils, questo album è uno dei più variegati che abbia mai fatto e non vedo l’ora di condividerlo con voi. Ciò significa che ci saranno cambiamenti nei nostri programmi, qualche uscita slitterà avanti in modo da pubblicare questo album all’inizio dell’autunno. In qualunque modo lo si etichetterà, per tutti noi è fonte di orgoglio, qualcosa che non eravamo sicuri di riuscire a fare, ma che alla fine abbiamo fatto. E spacca! Ne sono davvero felice.  Registrato a 2.800 metri di quota sulle Montagne Rocciose con il nostro vecchio equipaggiamento analogico, la console e i microfoni, il team di John Hanlon ha ottenuto il master ad alta risoluzione, 24/192, per una grandiosa esperienza d’ascolto […]. Abbiamo cenato tutti insieme per festeggiare, poi ognuno di noi è tornato a casa sua, felice di averlo fatto, portando con sé la sua copia.  Presto lo ascolterete anche voi! Contiamo di andare in tour a supporto dell’album e di vedervi tutti lì. E ci auguriamo che non sia ancora finita.

Precedente Bob Dylan – The Rolling Thunder Revue: The 1975 Live Recordings Successivo Reb Blake - San Francisco Songs