Quale sarà il suono del motore del futuro?

(Raffaella Mezzanzanica – 3 marzo 2020)

Non bisogna essere esperti di Marketing per rendersi conto che, ognuno di noi, nella propria quotidianità si confronta con prodotti che si caratterizzano e si riconoscono anche per il logo particolare che li accompagna. Per la maggior parte di noi, vedere quel logo (pensiamo a Coca-Cola, Apple, McDonald’s, BMW ecc.) significa già capire di quale azienda e di quali prodotti stiamo parlando.

C’è un ramo del Marketing che, di fatto, si è sviluppato nel corso del tempo e ha portato a rendere riconoscibile e identificabile ai nostri occhi un prodotto e un’azienda grazie all’uso del suono. Stiamo parlando del  cosiddetto sound branding.

Pensiamo, ad esempio, ad Audi e al “battito del cuore” che ritroviamo alla fine di ogni loro pubblicità.

Un caso emblematico nell’ambito dei motori è sicuramente quello di Harley Davidson, la casa produttrice delle iconiche motociclette diventate un simbolo anche grazie al film Easy Rider che, nel 1994, ha addirittura cercato di ottenere un brevetto per il “suono” del motore V-twin.

Oggi, sempre più spesso, sentiamo parlare di sostenibilità e, unitamente a questo tema e all’attenzione che tutti noi dovremmo porre al rispetto dell’ambiente, numerose case automobilistiche (e anche Harley Davidson) hanno iniziato a sviluppare e commercializzare modelli di autovetture identificati con l’acronimo EV – Electric Vehicles. Si tratta di auto in cui il motore è alimentato, anche totalmente, dall’uso di energia elettrica.

Non appena queste auto hanno iniziato a circolare e a diffondersi, ci si è resi conto che i motori elettrici sono estremamente silenziosi e questo, in molti casi, non permette ai pedoni di accorgersi della loro presenza o del loro passaggio.

Ecco perché c’è un altro termine a cui tutti noi dovremo ben presto abituarci: AVAS – Audible Vehicle Alert System. Si tratta di un sistema che, a seguito dell’entrata in vigore della normativa UE, dal 1° luglio 2019 è stato installato su tutti i veicoli elettrici e ibridi e non potrà più essere disabilitato. Pertanto, per i veicoli già in commercio si avrà tempo fino al 2021 per adeguarsi, mentre per quelli di nuova produzione sarà integrato direttamente dal produttore.

Il segnalatore acustico continuo, come sancito dal testo della legge, deve dipendere dalla velocità. I pedoni o i ciclisti in questo modo dovrebbero riconoscere dal rumore emesso dall’auto elettrica se quest’ultima sta accelerando oppure frenando. In retromarcia è sufficiente un suono continuo. La normativa UE definisce inoltre la regolazione del volume a diverse distanze dalla vettura, ma anche le variazioni di frequenza che il suono dovrà prevedere. A partire da 20 km/h il volume (livello d’intensità) viene lentamente abbassato, infatti il rumore causato dal rotolamento degli pneumatici diventa così forte da non rendere più necessari ulteriori segnali acustici.

Perché parlare di auto elettriche, di motori e di marketing?

Perché alcune grandi case automobilistiche e produttrici di motori elettrici si stanno adeguando a questa direttiva in un modo alquanto particolare.

BMW

Il Gruppo BMW, ad oggi proprietario di quattro marchi: BMW, MINI, Rolls-Royce e BMW Motorrand, ha deciso di “affidare” la realizzazione del suono dei propri veicoli del futuro al grande compositore Hans Zimmer. Hans Zimmer è una vera e propria icona nel campo della produzione di colonne sonore per film hollywoodiani (Rain Man, A Spasso con Daisy, Black Hawk Down, Il Gladiatore, Madagascar, Il Re Leone…) e, nel corso della sua carriera, ha vinto numerosi premi. Hans Zimmer ha lavorato con Renzo Vitale, acoustic engineer e sound designer del Gruppo BMW, alla composizione del suono per il motore della BMW Vision M Next. Lo stesso Hans Zimmer ha dichiarato nel 2019, all’inizio della collaborazione con il Gruppo: “I have always been a BWM enthusiast. As a kid I used to recognize my mother coming home by the sound of her BMW. I am thrilled to get the chance to design the sound of future electric BMW’s and create emotion for the future electric driving experience”.

Renzo Vitale ha successivamente spiegato l’idea di BMW: “We envision sounds the celebrate the beauty and complexity of our vehicles and that are able to move people. I see designing people’s future acoustic environment both as a privilege and as a responsibility. Working on this together with Hans Zimmer is special honor for me – both as an acoustic engineer and as a musician”.

Ma BMW non si è fermata a questo. Il Gruppo ha creato un nuovo brand BMW IconicSounds Electric, un’offerta sonora espressamente creata per i veicoli elettrici che verranno prodotti in futuro. “With BMW IconicSounds Electric customers will be able to experience the joy of driving with all their senses”. (cit. Jens Thiemer, Senior Vice President)

Il suono del motore elettrico è e sarà per BMW un’esperienza multisensoriale.

Ma che cosa ha ispirato la composizione del suono della BMW Vision M NEXT?

Sonostate le installazioni luminose di James Turrell e Olafur Elìasson

Perché tutto questo?

La risposta arriva direttamente da Hans Zimmer: “When the driver interacts with the accelerator pedal is not only a mechanical touchpoint but also a performative element. Accelerating becomes an experience during which the driver moves through a series of gradually morphing sound textures”.

Ecco come sarà il suono della BMW Vision M Next:

FPT INDUSTRIAL

“La macchina perfetta è composta da due anime: le persone e la tecnologia” (FPT Industria,).

FPT Industrial è la società del Gruppo CNH Industrial dedicata alla progettazione, produzione e vendita di motori per applicazioni veicolari industriali, stradali e off-road, nonché di motori per applicazioni marine e power generation e di trasmissioni e assali. Oggi FPT Industrial vanta, inoltre, la più completa gamma sul mercato di motori a Natural Gas per applicazioni industriali.

Chi è questo artista? E, soprattutto, qual è la sua relazione con una società di produzione e vendita di motori industriali?

Questo signore è nientemeno che Giorgio Moroder, eccellenza italiana, produttore discografico, compositore e disc-jockey, padre della disco music.

Molti lo conoscono per le colonne sonore di numerosi film, tra cui possiamo ricordare: Fuga di Mezzanotte, Flashdance, Scarface, La Storia Infinita, Top Gun, solo per citarne alcuni. La realizzazione di colonne sonore gli ha permesso di vincere tre Oscar, a cui si aggiunge un Grammy  come “Best Dance Recording” per Carry On con Donna Summer e un World Sountrack Lifetime Achievement Award nel 2011. E’ stato, inoltre, insignito dell’onorificenza di Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana nel 2005 e del Grande Ordine al Merito della Provincia autonoma di Bolzano nel 2010.

Ad oggi, Giorgio Moroder ha collaborato con tantissimi artisti, tra cui Barbra Streisand, Britney Spears, Janet Jackson, Nina Hagen, Daft Punk e Donna Summer.

“Si intitola Preludio ed è il Sound del Futuro”. FPT Industrial e Giorgio Moroder hanno rivoluzionato il mondo dei motori con il lancio di un’intera playlist su Spotify. Il brano Preludio, infatti, è una nuova creazione di Giorgio Moroder. Si tratta di un brano di 4 minuti che diventerà la “sound identity” dei motori FPT Industrial. Preludio verrà riprodotto ad ogni messa in moto su tutti i veicoli che monteranno un motore innovativo e sostenibile di ultima generazione.

La playlist include alcuni tra i più grandi successi creati da Giorgio Moroder: Love to love you baby di Donna Summer, Call me di Blondie, Love Kills di Freddie Mercury

Giorgio Moroder ha presentato il suo Preludio nel corso di una sessione live l’8 gennaio 2020 al CES di Las Vegas. Facendo un paragone di assoluto rispetto, Giorgio Moroder ha commentato in questo modo la sua scelta di partecipare a questo progetto: “Of all the music that Brian Eno has created in his storied career, has anything been heard more widely than the start up sound he made for Windows 95?”. Ebbene sì, per chi lo scoprisse solo ora, Brian Eno è l’inventore del “Windows sound”.

Ed ecco come è nata la “voce” dei motori FPT Industrial:

A questi due esempi emblematici si sono aggiunte poi altre case automobilistiche che hanno iniziato a pensare a quello che sarà sicuramente un elemento distintivo del futuro del settore: il suono.

MASERATI

Così Maserati il 23 gennaio 2020, in un comunicato stampa ufficiale, ha riferito di aver iniziato la fase di sperimentazione di sistemi a propulsione “full electric” che equipaggeranno i futuri modelli del Marchio.

In aggiunta alla realizzazione di vetture sperimentali, verrà messa a punto anche la sonorità che caratterizzerà il motore elettrico. I prossimi modelli equipaggiati con motorizzazione “full electric” avranno una sonorità distintiva, già elemento peculiare di tutte le vetture Maserati dotate dei tradizionali propulsori termici.

VOLKSWAGEN

Anche Volkswagen, per restare al passo con i tempi, si è messa alla ricerca del “sound elettrico perfetto”.

L’obiettivo di VW e di Ingo Hapke (responsabile del team per l’acustica per VW) è quello di generare tutto il suono richiesto dalla normativa UE all’esterno, senza però creare eccessivo rumore all’interno dell’abitacolo.

Photo credits:
BMW Vision M Next: https://www.bmwgroup.com/en/NEXTGen/iconic_sounds.html
James Turrell – The Inner Way (1999):  http://jamesturrell.com/work/the-inner-way/
Giorgio Moroder: https://www.rollingstone.it/musica/interviste-musica/giorgio-moroder-e-poi-e-arrivato-il-synthesizer/385165/#Part1
Volkswagen:https://www.volkswagen.it/it/mobilita-elettrica/id-magazine/tecnologia-auto-elettriche/alla-ricerca-del-sound-elettrico-perfetto.html

Fonti:
BMW:“The sound of the vehicles of the future: Hans Zimmer and BMW Group work together on sound design for electric mobility” – Media Information – 24 Giugno 2019FPT Industrial:“FPT Industrial e Giorgio Moroder: su Spotify il ‘Sound del Futuro’ più originale di sempre” – Comunicato Stampa – 5 gennaio 2020
Volkswagen:https://www.volkswagen.it/it/mobilita-elettrica/id-magazine/tecnologia-auto-elettriche/alla-ricerca-del-sound-elettrico-perfetto.html
Maserati:“La musica è cambiata: Maserati avvia i test del suo primo powertrain 100% elettrico” – Comunicato Stampa – 23 gennaio 2020.

Precedente Max Zanotti - A un passo Successivo Ferrante Anguissola (detto) – A occhi aperti