Overture – Overture

(Luca Paoli – 5 novembre 2019)

Album d’esordio per la band sarda che ci regala sei brani di progressive molto interessante. Diviso tra brani cantati in italiano ed in inglese trasporta l’ascoltatore in territori elettro acustici dove il bel flauto suonato dalla brava Fiorella Piras ci fa tornare ai tempi d’oro del genere.

Ottima la voce di Luigi Ventroni, secondo chi scrive, più a suo agio nel cantato in italiano. Le tastiere ed il pianoforte di Simone Meli hanno un ruolo molto importante e colorano i brani di quel retro gusto classicheggiante che intriga sempre in questa musica. Diviso tra momenti acustici e momenti elettrici dove i cambi di tempo e di umore tengono alta la concentrazione dell’ascoltatore si fa ascoltare tutto d’un fiato con interesse e appena finisce lo vuoi ascoltare di nuovo per apprezzare quelle sfumature che magari ti eri perso.
La sezione ritmica composta da Stefano Sanna al basso e da Simone Desogus alla batteria è precisa e pronta a pulsare e punteggiare i vari cambi d’umore dei brani. La chitarra acustica ed elettrica di Samuele Desogus con i suoi momenti acustici ed elettrici rilascia arpeggi ed assoli lirici ed anche più incisivi di eccelsa qualità.

Difficilmente mi imbatto in esordi di questo valore artistico dove la tecnica dei musicisti è al servizio della melodia e delle composizioni.
Consiglio a chi segue il progressive-rock di qualità di fare un giro sulla loro pagina Bandcamp e di ascoltarli per poi, se piace, di acquistare il loro CD.

In attesa di un loro seguito gustiamoci questo bel lavoro. Promossi!!!

Luigi Ventroni: Voce
Simone Desogus: Batteria
Stefano Sanna: Basso
Samuele Desogus: Chitarre
Fiorella Piras: Flauto Traverso e Voce
Simone Meli: Tastiere

Precedente In uscita per Hoepli La Storia del Rock in Italia di Roberto Caselli e Stefano Gilardino Successivo Dawn Penn "You Don't Love Me"... prossima fermata Kingstone, Jamaica