Muddy Waters: la sua casa diventerà un museo

(22 luglio 2020)

La notizia sta girando proprio in queste ore. Il National Trust for Historic Preservation (l’organizzazione il cui slogan è “We’re Saving Places” e che, infatti, si pone come scopo quello di preservare “i vecchi luoghi in cui le nostre storie, i nostri ricordi e le nostre vite sono iniziati”- cit.) donerà 50.000 dollari per iniziare i lavori di ristrutturazione della “casa di mattoni rossi” di Muddy Waters, situata al 4339 S. Lake Park Ave., nel quartiere di North Kenwood a Chicago.

Questa donazione fa parte di un più ampio progetto del valore totale di 1.6 milioni di dollari che il National Trust for Historic Preservation suddividerà su 27 luoghi di importanza sostanziale, tra questi la casa di Muddy Waters. Le somme saranno stanziate grazie all’African American Cultural Heritage Fund, un fondo il cui scopo è quello di preservare luoghi considerati fondamentali nella storia e nella cultura Afro Americana e che, troppo spesso, non vengono valorizzati e riconosciuti nella loro importanza.

I 50.000 dollari per la casa di Muddy Waters sono stati assegnati al Muddy Waters MOJO Museum che sta effettuando una raccolta fondi per la trasformazione della casa in un museo e in uno studio di registrazione.

Ricordiamo che già nel 2018, il National Trust for Historic Preservation, aveva dichiarato “tesoro nazionale”, la piccola casa in cui nacque e trascorse la sua infanzia Nina Simone, lanciando inoltre una campagna di raccolta fondi della durata di 18 mesi per ristrutturare l’edificio.

Per saperne di più:National Fund for Historic Preservation (Official Website): https://savingplaces.org/

Precedente Homunculus Res - “Andiamo in giro di notte e ci consumiamo nel fuoco” Successivo Rock These Ancient Ruins, gli ultimi 40 anni di punk-rock band romane

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.