Lo Zoo di Berlino feat Patrizio Fariselli – Resistenze Elettriche (2019)

(Luca Paoli – 12 settembre 2019)

Una premessa doverosa è che chi ha amato gli Area e tutta la musica dell’avanguardia italiana dei ‘70 non può non essere attratto da questo progetto.
Lo Zoo di Berlino è un trio nato con l’intento di fondere il prog d’avanguardia con il più recente post/rock.
Questa ricetta mette d’accordo chi ha vissuto i tempi gloriosi dei gruppi prog italiani con chi è alla ricerca di qualcosa di nuovo, fresco e di assoluta qualità. Tre musicisti (batteria, basso, piano elettrico e synth) dalla esperienza e preparazione tecnica/compositiva elevata.
L’ultimo album della loro discografia si intitola Resistenze Elettriche e vede la partecipazione nella side A del grande Patrizio Fariselli degli Area – in pratica un lavoro diviso in due facciate come nei vecchi ed amati vinili.
La prima parte è dedicata alla rivisitazione Live di alcuni brani della storica formazione italiana. Registrato durante il tour in Emilia Romagna vede la formazione formata da Massimiliano Bergo alle percussioni, Andrea Pettinelli al piano Rhodes ed al synth e a Diego Pettinelli al basso insieme a Fariselli (piano e synth) riproporre, improvvisando, quattro brani degli Area International Impro, Elèphant Blanc Impro, Arbeit Impro e Aria.
L’alchimia tra i quattro musicisti funziona veramente bene e ci trasporta dal passato al presente in un susseguirsi di cambi di tempo e di umori.
La seconda facciata è tutta opera dei nostri che si muovono egregiamente su un prog jazz rock ad alto tasso tecnico e compositivo. Anche le composizioni autografe hanno un filo che le lega con il passato ma al contempo irradiano la freschezza compositiva e strumentale che ne fanno la differenza.
Chiude il lavoro una stravolta e funkeggiante versione di “Bella Ciao” ad indicare quali sono le coordinate ideologiche e storiche del gruppo.

Per chi cerca un lavoro fuori dallo schema forma/canzone questo è il disco che fa per lui.
Un plauso alla New Model Label di Govind Singh Khurana  sempre pronta a pubblicare musica di assoluta qualità.

Precedente E' nato prima l'uovo o la gallina? La Bourrée che piace tanto alla musica rock. Successivo La voce blues di Katie Bradley al Peyote Cafè