L’epopea dei The Grass Roots

(Maurizio Galli – 27 settembre 2019)

The Grass Roots ‎– Mr. Jones (A Ballad Of A Thin Man) / You’re A Lonely Girl (Dunhill, 45-D-4013, 45 giri, USA, 1966)

Gruppo rock americano formato a metà del 1965. La band (agli inizi Grassroots) originariamente era formata da P.F. Sloan e Steve Barri che avevano scritto diverse canzoni (come ad esempio Where Were You When I Needed You) nel tentativo di inserire la casa discografica Trousdale Music (della Dunhill Records di proprietà di Lou Adler) nel nascente movimento folk-rock in stile Byrds.

Una volta avuta l’approvazione dalle radio di Los Angeles il passo successivo fu quello di reclutare un gruppo che potesse diventare The Grass Roots. Sloan trovò una band di San Francisco che poteva fare al caso loro, The Bedouins – nonostante il gruppo fosse più orientato al Blues che al Folk-Rock. Nel momento di entrare in studio di registrazione, con Sloan e Barri come produttori, per registrare il singolo di debutto, una cover di The Ballad of a Thin Man di Bob Dylan con Fulton accompagnato da musicisti di studio la band se la prese a male. Il singolo, pubblicato nell’ottobre del 1965, ottenne un modesto successo e i Bedouins, tranne il batterista Joel Larson, partirono per San Francisco per riformarsi come The Unquenchable Thirst. Una possibile soluzione arrivò quando una band di Los Angeles chiamata The 13th Floor presentò un nastro demo alla Dunhill. Il gruppo composto da Warren Entner (voce, chitarra, tastiere), Creed Bratton (chitarra solista), Rob Grill (voce, basso) e Rick Coonce (batteria), venne così reclutato con l’offerta di scegliere di registrare con il proprio nome o di prendere il nome di Grass Roots traendo il vantaggio di avere “in eredità” i pezzi dei Grass Roots. Ovviamente la scelta ricadde su quest’ultima ipotesi con Rob Grill come cantante principale. Il primo singolo, uscito nella primavera del 1967, fu Let’s Live for Today, precedentemente registrata dai The Rokes. Il brano raggiunse la posizione numero 8 in America nell’estate di quell’anno.

Nella loro carriera, hanno realizzato due album d’oro, uno singolo d’oro e singoli in classifica nella Billboard Hot 100 per un totale di 21 volte. Alcuni dei loro successi: Let’s Live for Today, Midnight Confessions, Temptation Eyes e Two Divided by Love.

Precedente "A noi due", il nuovo album di Michele Bitossi Successivo Llego Navidad, ovvero il Natale secondo i Los Lobos