Il Lato Oscuro 17: Iron Maiden

Gli Iron Maiden furono un’estemporanea hard rock band britannica che, nel 1970, pubblicò non più di un 45 giri, titolato ‘Falling’.
Ma nel 1979 si affacciava sul mercato discografico britannico un nuovo gruppo con il medesimo nome e la medesima vocazione, ma questa volta destinato alla glorificazione universale.
Il testo ‘Revelations’ del cronista rock Martin Popoff ne narra origini e spettacolare ascesa, come punta di diamante in una scena musicale travolgente, ove si intrecceranno i destini di gruppi come Samson, White Spirit e dei parigini Trust. Riascoltate ‘Thunderburst’ dei Samson e poi ‘The Ides of March’ dei Maiden…
Chi vi parla non solo nutre una sana invidia per l’imprevedibile binomio “successo/coerenza” perpetrato in quattro decenni dal marchio di Steve Harris, ma qui svela quanto certe attitudini sonore nei primordi dei Maiden fossero già germogliate prima del loro arrivo. Più che nella patria natia, ciò avveniva, in Italia: Blue Phantom, Panna Fredda, Procession, B.P.I. e gli esordienti Decibel di Enrico Ruggeri sono i cinque dischi individuati e ‘rivelati’ in questo episodio.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.