Giulio Casale – Inexorable

(Maurizio Galli – 26 febbraio 2020)

Che gran bella sorpresa Giulio Casale! Non lo conoscevo come cantante degli Estra e l’ho scoperto solo ora in veste solista, un artista di spessore.

Cercando un po’ di notizie sul suo conto ho scoperto che il suo nuovo album, Inexorable (pubblicato l’11 gennaio 2019 dalla VRec Music Label) è stato anticipato cinque anni addietro dalla pubblicazione di Le Cattive Strade, dove rivista dieci brani di De Andrè (padre) e da due anni dall’EP Cinque Anni.

Strana e intrigante la scelta del titolo. L’immagine etimologica della parola ineṡoràbile è stupenda e poderosa al tempo stesso: l’inesorabile è ciò che non si lascia piegare dalle preghiere. È implacabile, spietato, inarrestabile: non ci si può sottrarre all’inesorabile, e davanti ad esso non c’è niente che si possa fare.

Inexorable si compone di undici brani autografi nei testi e in gran parte anche nelle musiche, con la collaborazione di Lorenzo Tomio (Non ci sarò, Coscienza C, Sono corpo, Un minuto). In ogni pezzo, grazie al lavoro fatto sugli arrangiamenti e a come li trasmette all’ascoltatore, si percepisce maturità e la voglia di dare emozioni.

Brani rock sapientemente miscelati con canzoni d’autore e con incursioni nella musica elettronica fanno di Inexorable un album interessante e piacevole all’ascolto.

Tracklist: Soltanto un video, Non ci sarò, Coscienza C, Scolorando Bice, Un minuto, Sono corpo, Un giorno storico, Roger Trip Advice, Ammirarti infinita, Tutto cadeva, Resto io

Precedente Billy Cobham – Tales from the Skeleton Coast Successivo "La storia della Disco Music" di Andrea Angeli Bufalini e Giovanni Savastano