FEM Forza Elettromotrice – Mutazione

(Luca Paoli – 1 giugno 2019)

Una tra le più interessanti realtà del Progressive italiano ha rilasciato, a fine 2018, il suo secondo ottimo lavoro. Si tratta dei FEM-Forza Elettromotrice e del loro album Mutazione.Il secondo sulla lunga distanza.

Il debutto della band avviene nel 2012 con l’EP Epsilona cui fa seguito il notevole Sulla Bolla di Sapone del 2014. Dopo 4 anni scanditi da concerti in festival molto importanti la band è pronta per dare alle stampe la nuova prova con il nuovo frontman cantante, chitarrista e violinista Alessandro Graziano.
Il titolo dell’album suggerisce un percorso di cambiamento sia umano che artistico. Ci si evolve e si cambia questo è il messaggio che si percepisce dai testi delle nove tracce del disco.
Un prog moderno e fresco che non rinuncia al tipico sound della band ma si arricchisce ulteriormente con arrangiamenti a volte complessi ma mai fine a se stessi. Le composizioni sono tutte di gran livello e la band suona alla grande.
Il sottoscritto lo ritiene tra i Top album italiani del 2018.

Precedente Leon Redbone: un artista di altri tempi Successivo Roky Erickson – l’alieno della psichedelia