Buon compleanno Ry, autentico viaggiatore dei suoni

Uno dei più bei dischi di sempre. Un album che ci restituisce un Ry Cooder più spigliato, più vivace, più solare del solito. Modello di riferimento e di sintesi di tutti gli stili dei suoi due album precedenti: tex-mex, suoni latini, blues, gospel, traditional meravigliosamente riarrangiati come soltanto lui sa fare. Mexican Divorce, Jesus On The Mainline, Tamp ‘em Up Solid, It’s All Over Now di Bobby Womack in chiave reggae e R & B, ma soprattutto The Tattler sono capolavori assoluti. Happy 73 (Aldo Pedron)

Precedente Andrea Braido band plays Deep Purple & Rainbow Successivo Danny Barnes: Man On Fire, il nuovo album tra tradizione, amicizia e “Folktronics”