Crea sito

… AND THE BEAT GOES ON

(dalla collezione privata di Aldo Pedron)

Storie di complessi, di musicisti, di ragazzini alle prime armi, di musicisti navigati e di libri a loro dedicati…

Il BEAT ITALIANO ANNI ‘60 raccontato per ogni singola città e non solo. Guida ad una bibliografia con libri dedicati al beat, al collezionismo, ai mitici locali, alle balere.  Panoramica sugli anni ’60 ed in parte ai decenni successivi con autobiografie di artisti e complessi e molto altro ancora.

Nostalgia, passione, ricordi, revival, memorabilia, foto, racconti, tutto ciò lo suscita la musica beat italiana anni ’60.

Una delle più belle realtà di un periodo vissuto intensamente in una era, un decennio, in cui la musica beat era in auge in centinaia di scantinati e nei locali dove nascevano o provavano i complessi.  Alcuni faranno parte di gruppi amatoriali, nati per puro divertimento e per quel senso di libertà ribelle che ci accomunava in quegli anni nel nostro bel paese. Alcuni appenderanno la chitarra al chiodo come si suol dire e ritorneranno alla vita vera, a sposarsi e dimenticare la musica, a dedicarsi ad altre professioni, altri invece avranno più fortuna e faranno parte di gruppi più o meno famosi o che hanno avuto un attimo di celebrità locale o nazionale. Alcuni incideranno un 45 giri o più di uno, altri molleranno il colpo troppo presto.

Il fenomeno beat (da noi arrivato prima dall’Inghilterra e poi dagli Stati Uniti) nel 1964 non costituiva comunque un semplice movimento musicale, ma un vero modo di essere e di vivere. E quella musica per la prima volta era la “musica dei giovani”.  Un periodo gli anni 60 che preparò il terreno anche alla presa di coscienza politica nella quale sboccò la Rivoluzione di Pensiero che aveva prodotto un Nuovo Stile di Vita.

Come ricordare centinaia o migliaia di gruppi di quel periodo?  All’inizio li chiavavano orchestre, orchestrine da paese, poi si è passati ai complessi ed ora li chiamano gruppi, formazioni, combo, oppure soltanto band.  Alcuni storici o appassionati come me hanno pensato di voler censire e  raccogliere le testimonianze direttamente dai protagonisti e molti lo hanno fatto localmente per la loro città. Maurizio Maiotti con Graziano Dal Maso pubblicheranno ben presto in 12 volumi (ad oggi con 1245 schede completate), una vera enciclopedia del complessi beat italiani anni ’60. (1964-1968).

Alcuni libri più recenti, presunte enciclopedie non sono state volutamente citate o elencate e nemmeno le storie del beat pubblicate a fascicoli. Ho voluto quindi segnalare alcuni libri di cui sono entrato in possesso e di cui oltre ai dati di alcuni farò una piccola descrizione o commento. Ho segnalato anche oltre ai titoli anche i sottotitoli che di per sé sono già esplicativi del contenuto del libro stesso.

Ecco l’elenco, 68 libri non in ordine alfabetico o di data.

1944-1963- I complessi musicali italiani – La loro storia attraverso le immagini (Maiotti Editore, Milano, 2010). Autore: Maurizio Maiotti con il contributo di vari collaboratori. Due mastodontici volumi, 345 pagine il primo, 439 il secondo e per un totale di 839 pagine. Due volumi contenuti in una lussuosa custodia cartonata verde. Essenziale. In preparazione ed in uscita credo nel 2020 un altro bel tomo I Complessi italiani 1964-1968, la loro storia attraverso le immagini. In entrambi i libri foto, aneddoti, ricordi, schede, discografie e informazioni dettagliate su tutti i gruppi o complessi o artisti presi in esame.

Ancona Beat – I gruppi, i protagonisti, i locali, nel periodo 1964-1969. Prefazione di Gene Guglielmi. Autore Stefano Spazzi (editore Italic, Ancona, 2015). (233 pagine).

Bari Rock Days (Mario Adda Editore, Bari, 2016). Autori: Pasquale Boffoli e Antonio Rotondo. Carrellata su Bari e di riflesso la Puglia a partire dal beat degli anni ’60, attraverso il punk e la new wave dei ’70 e ’80, sino al nuovo millennio. (226 pagine).

Bergamo Di Note – Novant’anni di pop, folk, rock, jazz fra le Alpi e la pianura (Grafica & Arte, Bergamo, 1999).  Autore: Franco Dassisti. Da un’idea di Gino Frigeni. (342 pagine). Con tutti i complessi beat compresi come i Mat 65, I Woom, i Modulo 56, i Monelli di Gino Frigeni e il ragazzo di Astino Roby Facchinetti anima dei Pooh. Il far west della Val Seriana con Trutz Viking Groth (ex Renegades e Kim & The Cadillacs) e molti altri. Raccolta di gruppi e personaggi che hanno scritto la storia della musica bergamasca.

A Livorno negli anni ’60 si suonava così (Edizioni Erasmo, Livorno, 2011). Autore: Massimo Volpi. (124 pagine).

Rock Around Pavia – 1960-1990 (Emi Editrice in Pavia, 1991). Autore: Furio Sollazzi. (203 pagine).

Rock Around Pavia – 1958-2008.  5 decadi di musica rock (ed altro) in provincia di Pavia (Edizioni Selecta, Pavia, 2008). Autore: Furio Sollazzi. Contiene CD musicale Dal Beat Al Progressive con brani dei I Peones (1965), I Frenetici (1967), ecc. ecc. (480 pagine).

Rock Around Pavia – 1954- 2013 – 60 anni di musica rock (ed altro) in provincia di Pavia Volume 1° (Edizioni Selecta, Pavia, 2013). Autore: Furio Sollazzi (776 pagine).

Verona Beat – Gruppi e cantanti veronesi anni ’60 e ’70 fra rock and roll, beat e progressive. Autori Vari AA.VV. Realizzato dal Club Amici del Beat Veronese. Edito da Youcanprint, autoprodotto. (150 pagine). Pubblicato a fine 2017. Tra i complessi o artisti presenti: I Condors, I Kings, I Memphis, Ombre, Rollicks, Dino, Alligatori, Spettri, Squali, ecc. ecc.

Faenza è Rock (Edizioni Coop. Nuova Stampa). Autore: Giordano Sangiorgi con la collaborazione di Angelo Farina e Carlo Lucarelli. Sottotitolo: breve cronistoria della musica giovanile locale. Le vicende, i luoghi, le manifestazioni, i personaggi e tutte le band dagli anni ’60 ad oggi. (148 pagine). Pubblicato nel 1990 e ristampato con aggiornamento nel 2010.  

Annuario 2014 (Società Generale Operaia di Mutuo Soccorso, Lodi, 2014). Nel comitato di redazione c’è Graziano Vergnaghi di cui a pagina 33 appare un interessante storia, una leggenda metropolitana di quando i Beatles si fermarono a cena alla Trattoria San Rocco di Pieve Fissiraga. Una tappa non prevista in direzione Piacenza per il quartetto inglese e dovuta alla spider Alfa Romeo con i 4 a bordo che si ruppe e ci fu l’intervento del soccorso stradale… (totale 88 pagine). I gruppi beat sono contemplati nel suo articolo da pagina 33 a pagina 44.

SS9 BEAT- Strada Statale 9 Beat (Gemini Grafica Editrice, 2019). Autori: Vitantonio Palmisano, Graziano Vergnaghi e Luciano Passoni. Con il Patrocinio della Città di Melegnano e il Patrocinio di Vizzolo Predabissi. Tra i capitoli: i complessi beat della bassa (1944-1971) di Vitantonio palmisano, il Beat al Belvedere di Luciano Passoni e… Anche a Lodi arrivò il beat…storia della musica beat locale che rivoluzionò il modo di suonare (1962-1970) di Graziano Vergnaghi. (totale 191 pagine).

Una gioventù piena di complessi. Autori: Roberto Stringa e Giovanni Riello. (Autoprodotto). In ordine cronologico dal 1946 al 2010 sono censiti ben 316 formazioni musicali, 1258 musicisti, 227 manifestazioni e concorsi musicali di 40 comuni vicentini e oltre 900 immagini.

Una Provincia piena di complessi – Antologia delle formazioni musicali nel vicentino. Dall’orchestra Costalunga Manuelita del 1928 a Schio fino ai Fun Time del 1980 a Thiene e attraverso il beat e tutti i complessi.  Libro davvero fantastico per grafica, confezione, contenuto. Non appare nessun nome di casa editrice se non RS le iniziale dell’autore. Progetto grafico e realizzazione di Roberto Stringa (di Bassano del Grappa), con la collaborazione di Gigi Ronzan (memoria storica dei gruppi) e molti altri collaboratori. (380 pagine). Libro rilegato, illustrato e pubblicato nel 2011 che racconta, divulga e raccoglie le formazioni e le band musicali dal 1928 al 1980 nei comuni di tutto il vicentino. Tra i complessi: Giuliano e i Notturni (quelli del Ballo di Simone e Ragazzina, Ragazzina e il loro leader Giuliano Cederle), gli Spettri (1963), Silver Star, Gli Aztechi, I Normanni, Floriano e gli Storms, The Rocky Mountains di Montecchio Maggiore, gli Uccelli Azzurri (1965), I Baronetti di Trissino, Odissea di Valdagno, The Maniacs (1966), I Baroni di Sarcedo, gli Scettici (1966), gli Apostholi con Alcide Ronzani alla chitarra solista, Equipe The Moustache di Valdastico specializzati nelle canzoni dei Creedence Clearwater Revival e di Otis Redding nel 1969, gli Ohio Express di Schio, ecc. ecc. Sono censiti 61 altri comuni, 321 formazioni musicali, 1502 musicisti e 100 manifestazioni e concorsi musicali.

Liverpoool, Via Emilia: storia del pop tortonese (anni Sessanta e dintorni).  Editrice Sette Giorni, Tortona, gennaio 1994. Autore: Pietro Porta. (127 pagine).

Beat In Rosa – Musica beat ed emancipazione femminile (Italic, Ancona, 2018). Autore: Stefano Spazzi. Contributi di: Mita Medici, Gene Guglielmi, Antonio “Tony Face” Bacciocchi, Claudio  “Kinks” Scarpa, Rosanna Maiocchi e tanti altri.  Tra i complessi e gruppi citati nel libro: Le Svitate, Le Najadi, Le Scimmie, Le Snobs, Le Stars di Piombino, Le Pupille, Ambra Borelli & Le Gatte. (139 pagine).

I Nomadi – Il suono delle idee (Arcana Editrice, Milano, Maggio 1993). Autore. Davide Carletti. (185 pagine). La biografia ufficiale, trent’anni di Nomadi. 

I Nomadi – Il suono delle idee -1963-1993 (Arcana Editrice, Milano, maggio 1993). Testi di Davide Carletti, ricerca iconografica e realizzazione di Bila Copellini. Prefazione di Beppe Carletti. (220 pagine). Edizione lussuosa, curata nei minimi particolari curata da Bila Copellini e Davide Carletti (figlio di Beppe).    

I Rokketti – Da Piazza Padella alla Reeperbahn- Una generazione Rock. Autore Marto Paparozzi (Armando Curcio Editore, prima edizione Giugno 2013, 223 pagine).

I Satelliti di Ricky Gianco – I Ragazzi di Via Bengasi (Salomone Belforte & C. Livorno, 2020). Prefazione di Ricky Gianco.Autore: Roberto Guscelli, 186 pagine.

Per quelli come noi –  Musica e musicisti della Bologna degli anni ’60 (Crac Edizioni, Falconara Marittima, Ancona, 2018). Autori: Lucio Mazzi e Moreno Spirogi Lambertini.  Un libro sul rock bolognese, gli anni ’60 della Liverpool Italiana: 1000 artisti all’ombra delle due torri. Da Meri Marabini a Junior Magli, da Lucio Dalla alle ceneri dei Jaguars che diventano I Pooh. I Meteors, I Tombstones, gli Idoli, Mario Guarnera, Gianni Morandi, Elio Gandolfi, Clockwork Oranges, Andrea Mingardi, Sara (Livia) Borsarini, Marzio, ecc.ecc.

Foto di gruppo del beat e del progressivo italiano.  I complessi degli anni ’60 e ’70 attraverso le cartoline promozionali. Autoprodotto, autori vari, AA.VV. You canprint Self-Pubblishing, Tricase (Lecce). 2016,117 pagine.

Torno sui “loro” passi – Le locations delle copertine dei 45 giri italiani dagli anni ’50 agli anni ’70. Autore: Innocenzo Bellocchio. Autoprodotto. Youcanprint Self-publishing, Tricase (Lecce), 2017. (171 pagine).

Jamboree presentaLa lapide della mia tomba- 1933- 20? – Il Re del Rock Demenziale italiano, Autobiografia di Clem Sacco. Autore Maurizio Maiotti e Maiotti Editore. 2012, 96 pagine.

Sardegna Rock 1960-1990 Trent’anni di musica nell’isola dal beat al pop, dal jazz all’etno rock. (Gia Editrice, Cagliari, 1991). Autore: Giacomo Serreli. (306 pagine).

C’era una volta il Beat – Gli anni sessanta della canzone italiana (Lato Side Editori, Roma, 19829. Autore: Nicola Sisto. (137 pagine).

C’era una volta un beat – 10 anni di ricerca alternativa (Arcana, Roma, 1976). Autrice: Fernanda Pivano. (123 pagine).

Beat, Hippie Yeppie – Dall’underground alla controcultura (Arcana Editrice, Milano, 1972). Autrice: Fernanda Pivano 

Beat, Hippie, Yeppie (Bompiani, Milano, 1990). Autrice: Fernanda Pivano. Pubblicato e ristampato in varie edizione in anni differenti. Vedi prima stampa Arcana del 1972, questa nuova edizione è di Bompiani del 1990.

Juke Box All’idrogeno presenta Manifesto Beat (Juke Box All’Idrogeno, Torino, 1990). Autore: Ursus. Storia e discografia di 255 gruppi o solisti, più interviste inedite con i protagonisti. E con breve panoramica sui nuovi gruppi di ispirazione sixties. (202 pagine).

Beat! – (…ma che colpa abbiamo Noi…), (Stampalith, Comune di Carpi e Provincia Autonoma di Trento, 2002). Bellissimo libro, con foto stupende a colori e con le schede dei gruppi beat più importanti degli anni ‘60. A cura di Roberto Festi e Odoardo Semellini con i contributi di Romano Giuffrida, Diego Giachetti, Luciano Ceri, Giuseppe Pederiali, Roberto Barbolini. Materiale proveniente dall’archivio di Italo Gnocchi. Mostra allestita al Palazzo dei Pio- Sala dei Cervi a Carpi (20 settembre -27 ottobre 2002) e Palazzo Festi a Trento (15 novembre 2002 – 5 gennaio 2003).

Gli insuperabili gruppi degli anni ’60 (Ricordi, Milano, 1990). Autori vari. Spariti e foro di Nomadi, Dik Dik, Camaleonti, Rokes, I Ribelli, I Giganti, I Profeti, i Quelli, I Pooh, New Trolls, Orme, Formula Tre, Nuovi Angeli, ecc. ecc. Le fotografie su gentile concessione di TV Sorrisi e Canzoni.  

Enciclopedia dei cantanti e delle canzoni (De Vecchi Editore, Milano, dicembre 1969). Autore: Tullio Barbato.  Una piccola / grande bibbia. (841 pagine).

Almanacco della canzone (Trevi Editore, Roma, 1969). Autori: Nunzio Lusso e Toni Bonavita. (270 pagine). Utilissimo negli anni ’60. Notizie, foto, schede dei maggiori autori, cantanti, gruppi. Con il cast artistico dell varie case discografiche, indirizzi, numeri di telefono, marchi delle etichette e non solo.

Batti un colpo – Due metri quadrati di Paradiso (Gabrielli Editore, San Pietro in Cariano, Verona, 2014). Autore: Gianni Dall’Aglio in collaborazione con Pablo Coniglio, prefazione di Michele Bovi.  Splendida autobiografia del batterista dei I Ribelli e di Adriano Celentano.

Ma che cover abbiamo noi…(autoprodotto). Autori: Silvano Di Biagio, Claudio Scarpa, Giancarlo Di Girolamo, Italo Gnocchi. (75 pagine). Un’Italia “copiona” ma riconoscente in un prontuario dei rifacimenti in italiano dei brani stranieri della musica leggera negli anni 60.

Ma che cover abbiamo noi…. Prefazione di Gene Guglielmi. Autore: Claudio Scarpa. Libro autoprodotto, edito per conto della associazione Culturale Nuovo Ciao Amici-  Omaggio a Giancarlo Di Girolamo. Genzano di Roma, 2016. (126 pagine in tiratura limitata). Tutti i brani in rigoroso ordine alfabetico con il nome dell’esecutore (italiano o estero), anno di pubblicazione, titolo italiano, titolo straniero, esecutore originale. Volume assai ampliato, riveduto e corretto rispetto al precedente.   

45 Giri Ai Raggi X – Guida all’ascolto, Curiosità, Dati, Aneddoti e Quotazioni di cinquanta 45 giri da collezione del periodo: 1950-1979, Volume 1. Autore: Claudio Scarpa. Libro autoprodotto, edito per conto della Associazione Culturale Nuovo Ciao Amici (Direttore Responsabile Dario Salvadori) – Omaggio a Giancarlo Di Girolamo, Lanuvio, Roma, Novembre 2015.  Stampato inizialmente in tiratura limitata di soli 120 esemplari.

La Lunga Estate degli anni sessanta (Ali – Autoproduzioni Letterarie Indipendenti, Lanuvio, Roma Marzo 2014). Autore: Claudio Scarpa. 177 pagine. Interviste a Umberto Bindi, Pierfranco Colonna, Fiammetta, Don Backy, Gene Guglielmi, Bob Lind, Barry Mc Guire, Gianni Meccia, Domenico Modugno, Dougie Meakin, Gordon Faggetter, Gianni Pettenati, Sandie Shaw, Catherine Spaak, Carmen Villani, Mario Zelinotti e altri ancora.

Caffè Amaro – Quel certo sapore dei miei anni ’60. (Cierre Edizioni, Caselle di Sommacampagna, Verona, Aprile 2007) Contiene CD musicale del 45 originale de I KINGS. Autore: Pierpaolo Adda. Prefazione: Gigliola Cinquetti,  

The Rokes – Storia di un complesso nell’Italia del beat. A cura dei Rokesiani d’Italia. Autoprodotto, Youcanprint Self-Publishing, Tricase (Lecce). Autori vari, AA.VV.  Luglio 2017. (166 pagine con  materiale d’archivio fotocopiato, in bianco e nero e a colori).

Io ho in mente te – Storia dell’Equipe 84 (Zelig Editore / Baldini & Castoldi, Milano,1996). Autore: Franco Ceccarelli. (103 pagine).  

Caterina Caselli: gli anni ’60 e la stagione del beat (1964-1966). Pubblicato dal Circolo del Vinile, Youcanprint. Autoprodotto. Edito nel dicembre 2017. (132 pagine).

Quelli eran giorni… 30 anni di canzone italiana (Ricordi, Milano, 1990). Autori: Gianni Pettenati e Red Ronnie.  (199 pagine).

Catalogo dei 45 giri del Beat italiano (Edizioni Paludi, Bologna, 1998). Autore: Giovanni Berti, 122 pagine. Con interpreti, titoli delle canzoni, etichetta discografica, numero di catalogo e anno di pubblicazione

Una generazione piena di complessi – Miti e meteore del beat italiano. (Zona, Civitella in Val di Chiana, Arezzo, 2006. Autore: Claudio Pescetelli. (177 pagine).

Beat Italiano – Dai capelloni a Bandiera Gialla (Alberto Castelvecchi Editore, Roma, ottobre 2005). Autore: Tiziano Tarli. (222 pagine).    

Beat Italiano – Dai Capelloni a Bandiera Gialla (Alberto Castelvecchi Editore, Roma, marzo 2007). Autore: Tiziano Tarli. All’interno allegato un CD intitolato Prendi la chitarra e prega con 14 brani del periodo 1966-1970 dei Barritas, The Bumpers, Clan degli Alleluja, Gli Squali 66, Franco IV e Franco I°, Angel And The Brains, Gli Amici. (libro con copertina cartonata di 285 pagine).  Libro rispetto al precedente riveduto e ampliato nel marzo 2007.

Le Ragazze dei Capelloni – Icone femminili beat e yé-yé 1963-1968. Autore Franco Brizi.  (Coniglio Editore, Roma, Maggio 2010). Sfarzosamente a colori, prefazione di Giampiero Mughini, interviste di Maurizio Becker. (282 pagine).   

Ballarono una sola estate – 70 meteore della canzone italiana negli anni sessanta (Rizzoli, Milano 2007). Libro + CD. Prefazione di Ginni Mura. Autore: Alberto Tonti. (137 pagine).

BEATi Voi! Vol .1 – Interviste e riflessioni con i complessi degli anni ’60 – Beat, psichedelia, r&b, Progressivo, Messa Beat, Pop. Con fotografie Inedite.  Storie, informazioni, retroscena, ricordi divertenti e malinconici con alcuni autori di gruppi conosciuti, poco noti e altro. Interviste a Ennio Ottofaro e Pierpaolo Adda dei Kings, Maurizio Vandelli dell’Equipe 84, Franz Dondi dei Moschettieri, Mario Zanetti e Franco Corradori degli Uragani, Enrico Moi dei Frenetici, Angelo Ferrari dei Sound ’70, Livio Macchia delle Ombre e dei Camaleonti, Enrico Maria Papes dei Giganti, Ferruccio “Ferry” Sansoni dei New Dada e dei Ferry, Franco, René, Danny e Gaby, James Senese degli Showmen, Tony D’Urso dei Templari, ecc. ecc.      

BEATi Voi! Vol 2. – Interviste e riflessioni con i complessi degli anni ’60 e ’70. (I libri della Beat Boutique 67, Viguzzolo, Alessandria, dicembre 2008). Autore: Alessio Marino. Pubblicazione annuale della Beat Boutique 67 –Centro Studi sul Beat Italiano a cura di Alessio Marino. (228 pagine).   

Mondo Beat musica e costume nell’Italia degli anni ’60 (Fuorithema, Bologna, 1993). Autori: Luciano Ceri e Ernesto De Pascale. (201 pagine)

Sulla strada del beat (Stefano Sorbini Editore, 1997). Autore: Simone Simonazzi. 

Enciclopedia Del Beat italiano – Bitt! Bitt! Bitt! (Arcana, Milano, 1998). Inserto sui gruppi beat nell’enciclopedia rock, volume anni ’60. Le schede sono di Aldo Pedron, stravolte purtroppo senza preavviso in un italiano maccheronico da Riccardo Bertoncelli (direttore della collana).

Il beat…cos’è? (Puleio Press, supplemento ai I Viola del Momento Sesto Ulteriano, Milano, 2006). Autore: Roberto Iurza, 255 pagine. Le origini, i personaggi, gli avvenimenti dell’era beat.

Piper Club – Storia Mito Canzoni (Bastogi,Editrice Italiana, Foggia, Novembre 2005). Autori: Mario Bonanno e Giancarlo Bornigia. Libro dedicato al mitico Piper Club di Via Tagliamento N° 9, Roma e considerata la discoteca più famosa d’Italia. Fondato dall’avvocato Alberigo Crocetta ed inaugurato il 17 febbraio 1965.  Alcuni Piper Club furono aperti anche a Milano e a Viareggio (Piper 2000, inaugurato nel 1970).

Vengo dal Night – Dalla dolce vita alla malavita. (Iris Edizioni, Milano, 2019). Autori: Roby Matano e Richard Milella. Prefazione di Renzo Arbore. (104 pagine). Eventi e personaggi, start e malavitosi. Cinquant’anni di vissuto di Roby Matano e dei suoi Campioni con Lucio Battisti alla chitarra ed altre storie appassionanti e appassionate.

I concorsi Davoli illustrati da Franco Norma (Giallo Records, 1997). Autore Franco Norma. Stampato in mille copie. Torneo dei complessi dilettanti di musica leggera e dei giovani d’oggi, Rapallo-Davoli, 1966. (129 pagine).

Al di Qua, Al Di Là del Beat – Radici e dinamiche del beat italiano: le voci di tre testimoni. (Carabba, Universale Carabba, Lanciano, Roma, 2011). Autori. Umberto Bultrighini, Claudio Scarpa, Gene Guglielmi. Prefazione di Dario Salvadori. (427 pagine). Allegato CD con 5 pezzi, 4 di Gene Guglielmi e i Tubi Lungimiranti e un brano de I Tubi Lungimiranti.

La strage delle innocenti – Pavone, Caselli, Cinquetti, Pravo (Lato Side Editori, Roma, 1982). Autore: Gianfranco Manfredi.  (141 pagine).

Sara Borsarini – Io ho detto No (Freccia D’Oro Edizioni, Terre Del Reno, aprile 2019). Autrice: Sara Borsarini. Storia, autobiografia di Sara Borsarini, il suo flirt, i contatti e la collaborazione con Lucio Battisti. 

I capelloni. Mondo beat 1966-1967. Storia, immagini, documenti. (Castelvecchi, Roma, 1997). Autori: Gianni Di Martino e Marco Grispigni. (300 pagine). Una prima edizione del racconto degli anni beat e hippy a cura di Gianni De Martino, redattore di Mondo Beat.

Discomania Guida pratica al collezionismo discografico della musica pop. 2° Edizione (Giors, Torino, 1987). Autori vari: Giorgio Prigione, Fulvio Beretta, Giovanni Luca, Paolo Barotto, Giuseppe Verrini, Livio Monari, Francesco Leo, Giorgio Lurisso ed altri…. La prima edizione esaurita era stata stampata soltanto in 12 copie.

Discomania – ‘50- ’90 – Guida pratica al collezionismo discografico della musica pop di stampa italiana. 4° edizione (Torino, 1998). Stampato in proprio in 2.000 copie. Autori: Claudio Aloi e Giorgio Prigione, 417 pagine. 

Discomania – L’unica Guida ragionata al collezionismo discografico di stampa italiana. 5° Edizione riveduta e aggiornata. (Edizioni Applausi, Collegno, Torino, 2005). Autori: Giorgio Prigione e Claudio Aloi, 539 pagine. Stampato in tiratura di 2.000 copie.

Discomania – L’unica guida ragionata al collezionismo discografico di stampa italiana. 6° Edizione riveduta e aggiornata. (Edizione Applausi, Torino, 2013). Autori: Giorgio Prigione e Claudio Aloi con Andrea Benedetti e Fulvio Beretta, 652 pagine.  Guida pratica al collezionismo discografico della musica pop con autori, titoli canzoni, 45 giri, 33 giri, titoli album, numeri di catalogo, quotazioni.

Discografia Italiana 2007- Raro! (Edizioni RA Srl, Roma, 2007). Prima edizione 2006-2007. Autori vari con il contributo di numerosi collaboratori: Giorgio Castrucci, Marcello Braca, Giancarlo Di Girolamo, Ettore Geri, Italo Gnocchi, Michele Neri, Franco Settimi, Vito Vita, Luigi Viva ed altri. Progetto di Andrea Tinari e Fernando Fratarcangeli. Libro pubblicato dalla rivista mensile di collezionismo e cultura musicale, RARO!

Una risposta a “… AND THE BEAT GOES ON”

I commenti sono chiusi.