An Ice Cream Man On The Moon, il disco d’esordio degli Handshake

(Maurizio Galli – 23 gennaio 2020)

Le torrenziali jam e l’anima psichedelica sono indubbiamente la parte prominente della matrice sonora di questa giovane band fiorentina formatasi nel 2015.
A cinque anni di distanza dalla loro formazione e dopo un EP omonimo del 2017 gli Handshake arrivano finalmente a presentare domani 24 gennaio, per l’etichetta Urtovox Rec, il loro primo lavoro ufficiale An Ice Cream Man On The Moon.

Il sogno in realtà è la copertina, perchè magicamente riesce a rendere il tutto onirico e positivo in qualche modo. Il concetto alla base in realtà proviene da un sentimento piuttosto negativo: ovvero quello di darsi costantemente da fare e mettercela tutta per un qualcosa che poi alla fine non viene mai recepito nel modo giusto. Fare musica in una via puramente artistica e passionale per quasi chiunque è impossibile, la musica è un prodotto commerciale a tutti gli effetti ed è da getirsi, e quasi da concerpirsi, come tale. Chi vuole farlo esclusivamente con sentimento non ha troppo modo di farsi notare e quindi non viene visto: proprio come un gelataio vestito di bianco sulla luna bianca.

Le dieci tracce, i cui testi sono in lingua inglese, danno un’impronta internazionale al disco grazie ad un sound sapientemente contaminato da elettronica, psichedelia e schitarrate alt-rock.

Il loro primo singolo dell’album The Importance of Being a Penguin è stato premiato la scorsa estate al Summer Contest di Qube Music.

Non mi dilungo nella descrizione puntigliosa dei singoli brani che compongono il disco perchè penso vadano scoperti come piccole perle nascoste. Vi svelo però che a colpire in particolar modo chi scrive è la seconda parte del disco, quella che si compone di brani come Gage, egaG, Stuck, Dear Shelter e DRM.

Un disco accattivante sin dai primi ascolti. An Ice Cream Man On The Moon è un disco che merita di essere ascoltato. Alla via così.

Gli Handshake sono:
Lorenzo Burgio: Synth,percussioni e backing vocals
Giulio Vannuzzi: Voce e chitarra
Tommaso Giuliani: Batteria

TRACKLIST:
Lasagna
bold//brash
Human Skills
Promises
The Importance of Being a Penguin
Gage
egaG
Stuck
Dear Shelter
DRM

Precedente Maurizio Marsico ci racconta il suo nuovo album, "The Greatest Nots", nato dalla collaborazione con Stefano Di Trapani…e non solo… Successivo Consigli per gli ascolti – 8