A tutto american-sound grazie a Don Diego!

(Maurizio Galli – 5 dicembre 2019)

Settembre è già passato da un po’ e Milano inizia ad illuminarsi per il periodo più consumistico dell’anno. Fortunatamente ci sono degli artisti e degli album capaci di offrirci una zona confort e delle certezze alle volte necessarie. Tra questi vi è sicuramente Don Diego, al secolo Diego Geraci.
Diego, siciliano di nascita ma piemontese d’adozione è senza ombra di dubbio un punto fermo, una delle vette più alte nel mondo italiano – e anche fuori dei patri confini non se la cava male – del country-rock, del rockabilly, del country e dello swing. Molti dei nostri lettori lo conoscono anche come il band-leader del Don Diego Trio. In questa nuova veste di solista riserva qualche piacevole sorpresa al di fuori dal suo essere frontman di una band.

September’s Rag è il suo primo album solista, un lavoro sicuramente autobiografico le cui canzoni in esso contenute raccontano parecchio di lui, della sua famiglia e della sua vita. Un album questo che, grazie al sound alla Merle Travis, Chet Atkins, Doc Watson e ai testi che mostrano devozione verso mostri sacri quali Johnny Cash, Hank Thompson ed Ernest Tubb, ci catapulta piacevolmente (ecco qui la zona confort) nella musica americana.

Dodici brani originali e due cover, lo swing On the Sunny Side OF The Street con musica scritta da Jimmy Mc Hugh e testi di Dorothy Fields e infine Straighten Up And Fly Right, brano composto da Nat King Cole e Irving Mills nel 1943. Nell’album è presente anche un piccolo cameo, nella sopra citata Straighten Up And Fly Right esordisce Beatrice Geraci, figlia di Diego.
Nell’album, a dar manforte, troviamo Cris Mantello al banjo, mandolino e dobro in A Rooster And A Gun e Fishing Boat. 

Ancora una volta grazie a Paolo Pizzi e alla Go Country Records per proporci simili artisti. Alla via così.

Track List
Demented Mind
Coach Potato
A Rooster And A Gun
September’s Rag
She’s Not You
Fishing Boat
Monday’s Mood
Not So Blue
Merle’s Blues
On The Sunny Side Of The Street
I Hate You
Straighten Up And Fly Right
Bye Bye Blues
My Stampede

Precedente Robben Ford – Purple House Successivo Paolo Bonfanti & Martino Coppo - Pracina Stomp